Reading time: 1.5 min

La Gdo Alimentare, durante il lockdown, ha goduto di una grande visibilità e si è proiettata con decisione nel mondo dell’e-commerce. Questo ingresso deciso nel mondo online, peraltro atteso con impazienza dai consumatori (75% di utenti in più secondo i dati del Consorzio Netcomm), ha garantito alla GDO alti guadagni e ha salvaguardato i brand da possibili perdite.

Quali sono oggi le minacce da affrontare e quali possibilità dovrà saper cogliere la GDO per affrontare il post pandemia?

Minacce che la GDO deve saper affrontare

  1. Rafforzamento dei discount. La minor possibilità di spesa dei consumatori, dovuta alle difficoltà economiche portate da questa pandemia ha fatto sì che i discount acquistassero quote di mercato. 
  2. Rinascita dei negozi di prossimità. Una vera e propria riscoperta quella dei negozi di vicinato. Attività che fino a pochi mesi fa sembravano dover scomparire hanno trovato nuova linfa vitale e soprattutto nuovi consumatori che li preferiscono ai supermercati.
  3. Caccia alla convenienza. Non solo i discount ma anche la concorrenza con i prezzi migliori costituisce una minaccia in quanto i clienti sono diventati  meno fedeli alla marca ma più all’offerta.
  4. Ritorno al locale. Non solo i negozi di prossimità, ma anche i mercati contadini e gli acquisti direttamente dal produttore sono sempre più apprezzati dai consumatori.

Possibilità che la GDO deve saper cogliere

  1. Rivedere gli asset dell’online. Implementare l’online è la prima sfida per la GDO. I consumatori, durante il lockdown, hanno richiesto e apprezzato una spesa online facile e sicura, è il momento di potenziare questo servizio e renderlo accessibile a tutti.
  2. Omnicanalità. Il cliente non deve trovare limiti tra la spesa online e in-store, ma deve poter svolgere i suoi acquisti nel modo più semplice e comodo possibile.
  3. Shopping experience. Un’esperienza in store e online più amplificata, ricca di informazioni e spiegazioni: dalla provenienza del prodotto, alle promozioni in atto, all’intrattenimento.
  4. Creare una relazione con il cliente che vada oltre i prodotti, innovando anche il modo di lavorare.

In conclusione, come scrive Andrea Petronio partner and director di Bain & Company, è indispensabile “pianificare ora per agire ora: le imprese sono chiamate a realizzare cambiamenti  profondi”, noi siamo pronti!